Claudio Martino legge alcune poesie di Libero de Libero (dal “Gran forse”) / 9 gennaio 2012

Link correlati:

Frosinone / svoltasi la presentazione del volume “Libero de Libero. Le poesie” / 15 dicembre 2011

Frosinone / “Libero de Libero: una poesia appassionata di pittura” / Conferenza di Marcello Carlino

Frosinone / “Il gran forse” di Libero de Libero / Conferenza di Marcello Carlino

 La lettura delle poesie da parte di Claudio Martino

 

 

Incipit della raccolta:

… dove m’incontri con chi

non ti conosce e un cane

si strofina ai passanti

eccetera

Al caffè greco con John Penn:

mai così belli ritratti

dall’omega alla zeta

vestiti a nuovo dalla morte

eccetera

Don Luigi:

tu ci abbandoni prima

dell’edera e sussurri

alla madre dolorosa

eccetera

Il gran forse:

tu vendi e compri desideri digiuni

fermati alla lagrima del buio

vuoi essere sempre un altro

eccetera

Sonno:

La grande carezza del sonno

viene ad abitarti per un congedo

muto e senza uscita

eccetera

Giuoco crudele:

poi di sera scivola ansioso

il passo dei morti frettolosi

d’incontrare un caldo odore

eccetera

L’eterna rosa:

quella rosa la conosci anche tu

e l’hai sentita nascere prima del seme

amica clandestina

eccetera

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s