Frosinone / Reduci canadesi / 22 maggio 2009

65° ANNIVERSARIO LIBERAZIONE DI FROSINONE CON I REDUCI CANADESI – RICORDO TEN. SIMM

Venerdì 22 maggio 2009, a Frosinone si tenne una suggestiva cerimonia che vide protagonisti i reduci dell’esercito canadese che sessantacinque anni prima avevano liberato la città di Frosinone.

La giornata iniziò con l’inaugurazione della mostra “I canadesi a Frosinone” e la presentazione dell’omonimo libro realizzato da Maurizio Federico, Costantino Jadecola e Paolo Sbarbada.

A tagliare il nastro, con il Sindaco Michele Marini ci furono, per i liberatori della città: Rudy Deutsch, Tom Baker, Dave Goldring, Bern Pelletier, Padre Greene (ex carrista) e Bill Ford.

I sei reduci canadesi arrivarono in città a bordo di due jeep, provenienti da viale Napoli, come era accaduto sessantacinque anni prima.

Dopo aver fatto visita alla mostra, sempre a bordo delle jeep, si recarono sul luogo dove era stato sepolto il tenente Everett M. Simm.

Il tenente, colpito da un cecchino tedesco, all’altezza della “curva Zallocco” venne seppellito nel giardino antistante il cinema Excelsior.

“Vi ringrazio a nome del Governo del Canada e dell’Ambasciatore – disse il colonnello John Mirchell – rappresentante militare del Governo canadese al Sindaco Michele Marini – per questa splendida accoglienza. E’ veramente un piacere essere qui a Frosinone, tra di voi per celebrare questa importante occasione con i veri eroi della battaglia”.

“Everett Simm è uno dei tanti eroi che hanno combattuto e donato la propria vita per la libertà – esordì il Sindaco di Frosinone Michele Marini –  Siamo qui oggi per ricordarlo ma anche per sottolineare come la guerra sia mostruosa mettendo uno contro l’altro. Procurando morte e distruzione.

Everett donò la propria vita per la libertà di Frosinone e dei suoi cittadini. E per questo il suo sacrificio rimarrà sempre vivo nel nostro cuore. Da allora e per sempre”.

La cerimonia si chiuse con la consegna ai reduci canadesi, da parte del Sindaco Marini, di una medaglia raffigurante i sinboli della città di Frosinone.

Grande commozione per tutti i presenti al momento dell’Inno Nazionale dei due Paesi e del silenzio.

Un’altra suggestiva cerimonia dedicata a Everett Simm si svolse domenica 31 Maggio 2009, alle ore 11 e 30, quando, in Corso della Repubblica, fu tenuta l’inaugurazione del monumento dedicato al tenente canadese rimasto ucciso nel corso della liberazione della città.

Al termine seguì una cerimonia presso la Sala del Consiglio del Comune di Frosinone.

 

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s