Vangelo di Matteo (16, 13-20). Traduzione dal greco di Claudio Martino

Vangelo di Matteo (16, 13-20). Traduzione dal greco di Claudio Martino

13 Essendo venuto nella regione di Cesarea di Filippo (attuale Baniyas, Siria, sotto controllo militare israeliano, ndt), Gesù interrogò i suoi discepoli, chiedendo loro: “chi è, secondo la gente, il Figlio dell’uomo?”. 14 Essi risposero: “secondo alcuni, Giovanni il Battista, secondo altri Elia, secondo altri ancora Geremia o uno dei profeti”. 15 Egli, a questo punto, chiese loro: “Ma voi, chi dite che io sia?”. 16 Simon Pietro così rispose: “Tu sei il Cristo (cioè, “l’Unto”, ndt), il Figlio di Dio il Vivente”. 17 Gesù così gli rispose: “sei beato, Simone figlio di Giona ( Βαριωνᾶ: Bar-Jonah, figlio di Giona, ndt), perché non la carne ed il sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. 18 Ed io ti dico che tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell’Ade non prevarranno su di essa. 19 Ti darò le chiavi del regno dei cieli e quanto legherai sulla terra sarà legato nei cieli e quanto scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli. 20 E diede istruzioni ai discepoli affinché non rivelassero a nessuno che egli era il Cristo.

13Ἐλθὼν δὲ ὁ Ἰησοῦς εἰς τὰ μέρη Καισαρίας τῆς Φιλίππου ἠρώτα τοὺς μαθητὰς αὐτοῦ λέγων Τίνα λέγουσιν οἱ ἄνθρωποι εἶναι τὸν Υἱὸν τοῦ ἀνθρώπου; 14οἱ δὲ εἶπαν Οἱ μὲν Ἰωάνην τὸν Βαπτιστήν, ἄλλοι δὲ Ἡλείαν, ἕτεροι δὲ Ἱερεμίαν ἢ ἕνα τῶν προφητῶν. 15λέγει αὐτοῖς Ὑμεῖς δὲ τίνα με λέγετε εἶναι; 16ἀποκριθεὶς δὲ Σίμων Πέτρος εἶπεν Σὺ εἶ ὁ Χριστὸς ὁ Υἱὸς τοῦ Θεοῦ τοῦ ζῶντος. 17ἀποκριθεὶς δὲ ὁ Ἰησοῦς εἶπεν αὐτῷ Μακάριος εἶ, Σίμων Βαριωνᾶ, ὅτι σὰρξ καὶ αἷμα οὐκ ἀπεκάλυψέν σοι ἀλλ’ ὁ Πατήρ μου ὁ ἐν τοῖς οὐρανοῖς. 18κἀγὼ δέ σοι λέγω ὅτι σὺ εἶ Πέτρος, καὶ ἐπὶ ταύτῃ τῇ πέτρᾳ οἰκοδομήσω μου τὴν ἐκκλησίαν, καὶ πύλαι Ἅιδου οὐ κατισχύσουσιν αὐτῆς. 19δώσω σοι τὰς κλεῖδας τῆς βασιλείας τῶν οὐρανῶν, καὶ ὃ ἐὰν δήσῃς ἐπὶ τῆς γῆς ἔσται δεδεμένον ἐν τοῖς οὐρανοῖς, καὶ ὃ ἐὰν λύσῃς ἐπὶ τῆς γῆς ἔσται λελυμένον ἐν τοῖς οὐρανοῖς. 20τότε ἐπετίμησεν τοῖς μαθηταῖς ἵνα μηδενὶ εἴπωσιν ὅτι αὐτός ἐστιν ὁ Χριστός.

http://biblehub.com/nestle/matthew/16.htm

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s