BOZZA NON CORRETTA

BOZZA NON CORRETTA

Appello al Movimento 5 Stelle perché voti SÌ all’approvazione del progetto di legge istitutivo dell'”omicidio stradale” / 13.11.2015

Al deputato Vittorio FERRARESI
Al senatore Mario Michele GIARRUSO
Al senatore Maurizio BUCCARELLA

Gentili parlamentari,
scriviamo a seguito dell’incontro dell’11 novembre 2015, presso la Camera dei Deputati, con il deputato Ferraresi.
Abbiamo seguito con la massima attenzione i lavori parlamentari relativi alla discussione della proposta di legge istitutiva della nuova fattispecie di reato denominata “omicidio stradale”.
Abbiamo potuto quindi renderci conto, leggendo i resoconti parlamentari, delle resistenze che tale provvedimento incontra da parte di diversi deputati e senatori, in molti casi semplicemente contrari ad un aggravamento delle pene senza entrare nel merito della particolarità delle fattispecie delittuose in esame.
Siamo quindi all’ultimo – si spera – passaggio del progetto di legge al Senato, dove dovrebbe aver luogo la sua votazione finale.
Il deputato Ferraresi, nel cortese colloquio che ci ha concesso, ha espresso la sua certezza che, a prescindere dalla posizione che il gruppo senatoriale del Movimento 5 Stelle assumerà in sede di votazione finale, il provvedimento passerà e diventerà legge.
Senza mettere in dubbio l’analisi e la previsione del deputato Ferraresi, che vogliamo ringraziare per il senso di responsabilità dimostrato, preferiremmo, da parte sua e dei senatori del M5S, l’impegno a votare SÌ, allo scopo di scongiurare del tutto possibili incidenti di percorso: se, per qualche malaugurata circostanza, la legge non passasse ed il comportamento non favorevole del M5S dovesse risultare determinante, il M5S si assumerebbe un’enorme responsabilità agli occhi delle vittime, dei loro familiari e dell’opinione pubblica tutta rispetto al futuro della giustizia per le vittime della strada in Italia.
Siamo consapevoli che ci sono indubbie criticità nell’attuale testo, ampiamente sottolineate e contestate da molti di noi ed evidenziate dai relatori del M5S.
Ciò nonostante, è nostra opinione che, nel complesso, la legge sull’”omicidio stradale” debba essere approvata, e che ciò debba avvenire al più presto,
proprio per poter ripartire da una legge già esistente e procedere con immediatezza ad apportarvi tutti i miglioramenti, sia quelli da noi e voi già indicati e suggeriti, sia quelli che la sua concreta applicazione rivelerà come necessari.

È perciò importante che, sin dalla sua discussione nelle competenti commissioni senatoriali, voi parlamentari M5S vi facciate parte attiva nell’evitare che il testo subisca anche la minima modifica, che renderebbe indispensabile un ulteriore passaggio alla Camera, con tutte le incognite che ciò comporterebbe.
Siamo certi che non sarete insensibili all’appello che noi vi lanciamo, nel pieno rispetto della vostra posizione e del vostro diritto-dovere di critica.
Siamo consapevoli che vi chiediamo un comportamento, per molti aspetti, per voi difficile.
Votare FAVOREVOLE, quando non lo si è (o perlomeno non lo si è del tutto), in questo caso non sarebbe ipocrisia, ma un doveroso passo per tentare di affrontare la più difficile problematica che affligge i paesi industrializzati, la principale causa di morte per i giovani: la strage stradale.
Grazie per l’attenzione.
Lucilla BARBASINI, a nome di Maurizio Bisanti, presidente AGUVS

Barbara BENEDETTELLI, presidente L’ITALIA VERA

Enrico BOTTI, familiare di vittima

Giuseppe BRUNO, presidente associazione “Vittime della strada A16-Uniti per la vita”

Croce CASTIGLIA, presidente associazione MATTEO LA NASA

Elisabetta CIPOLLONE, presidente associazione DIAMO VALORE ALLA VITA

Franco COCCO, presidente Associazione Roberto Cocco per la sicurezza stradale

Pasqua Gina D’AMBROSIO, familiare di vittima

Marina FONTANA, vittima e familiare di vittima

Clelia FORMICONI, coordinatrice movimento STRADA ALLA VITA

Christine LORIN, presidente associazione UN CHEMIN POUR DEMAIN

Mary MANCINELLI, presidente F.I.SI.C.O. e coordinatore Umbria Sentinelle sicurezza stradale

Aniello MIELE, presidente associazione L’INCONTRO di Roccarainola in memoria di Francesco Pignatiello

Tiziana MONTANARI, fiduciaria di Lecce de L’ITALIA VERA

Antonio MORTAI, familiare di vittime

Francesca PAGANO, associazione MATTEO LA NASA

Alberto PALLOTTI, presidente AIFVS-onlus

Valentina PAPPACENA, Valore Donna

Simonetta PIEZZO, Marco Pietrobono onlus

Silvana TAVOLETTA, presidente AMCVS-onlus

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

2 Responses to BOZZA NON CORRETTA

  1. È importante l’approvazione di questa legge affinché il faticoso lavoro compiuto fino ad oggi non si traduca in un nulla di fatto. Tiziana Montinari

  2. L’introduzione del reato di omicidio steadale e lesioni stradali è un grande passo avanti sulla strada della certezza della pena nel nostro Ordinamento giuridico. È importante votare a favore per non vanificare il lavoro svolto fino ad oggi nell’ottica di un nuovo Codice Etico del vivere civile.
    Tiziana Montinari

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s